Pagellone Pfp-Arquà

Nicolè – Non viene quasi mai chiamato in causa, ma quando è il momento il gattone sfodera gli artigli e difende la porta nostrana. Saracinesca, voto 6.5.
Garavello –
Bertolini Davide – Sente odore di neve e si agita un pochino, pensando alle belle piste imbiancate delle dolomiti. Ruggisce e semina terrore sulla destra. Leone delle nevi, voto 6.5.
Candotti Simone – Si piazza in posizione e là in mezzo non passa più nessuno. Quando viene fatto avanzare sulla mediana torna a galla la sua passione dribblomaniaca e tanti saluti. Dr Candotti e Mr. Hyde, voto 6.5.
Crivellaro – Giganteggia di testa, furoreggia di piede. Anticipa, lotta e riduce al silenzio gli avanti arquanesi. Esperienza, voto 7.
Bertolini Marino – Mario gli consegna le chiavi del centrocampo e lui accende il motore della squadra, che canta a meraviglia. Gioca, corre e segna. Lucano, voto 7.
Franceschi – In condizioni superlative, arrota la debole difesa ospite con una prestazione maiuscola. Maestro, voto 7.
Sabbadini – Spostato sulla fascia destra mette il turbo e non lo vedi più. Attacca e difende senza soluzione di continuità, peccato per quel gol già fatto…Rimorso, voto 6.5.
Policano – La sua sassata al volo vale da sola il prezzo del biglietto (?). Un pilastro in ogni porzione del campo, inizia davanti e conclude dietro…Poli-funzionale, voto 7.
Zuin – Il furetto atomico ritorna ai suoi livelli dopo l’infortunio. Gli manca il cappello da Speedy Gonzales, per il resto è uguale. Andale andale arriba arriba! Voto 7.
Carretta – Galleggia sornione fra difesa e centrocampo, memore della vita da mediano di Ligabue. Effettivamente è nato senza i piedi buoni e deve lavorare di polmoni, con dei compiti precisi. Ligio al dovere, fa la sua porca figura. Garibaldino, voto 6.5.
Candotti Massimo – Entra, inanella una marea di budellate e si fa male. Però trotta, eccome se trotta, e regala una boccata d’ossigeno ad un centrocampo ormai asfittico. Meteora, voto 6.
Brunoro – Gettato nella mischia riesce a sbagliare il più facile dei gol. Se ne dispiace, poi torna a macinare gioco con quell’espressione un po’ così. Impreciso, voto 6.
Ricci – Rapido e quatto, veleggia sulla sinistra portando rapidità alla manovra. Lionel Ricci, voto 6.
Alletto – Ordinaria amministrazione nel finale, quando i giochi sono fatti e c’è da conservare il bottino. Presenzialista, voto 6.
Primavera – Occhio esperto, ma qualche allenamento da recuperare: porta calma e serenità sulla mediana preda degli istinti primari dei vari componenti. Candelora, voto 6.
Baroni – La catena è ben oliata e si vede. Dirige e comanda con piglio militaresco l’armata branacleone della difesa del Pfp, conservando il risultato. Stellette, voto 6.5.

Pagellone Pfp-Arquàultima modifica: 2009-02-02T18:58:24+01:00da ferdy1975
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Pagellone Pfp-Arquà

  1. Ringhio – un riscaldamento da ungulato con il cappottino da passeggio appare attento come mai al bon ton ed al fair play. La fascia di capitano non gli pesa nè la fa pesare agli altri, copre bene la fascia sinistra con un paio di contrasti degni del cugino di Pierino Fanna. Onto dee caenee, Voto 6,5.

  2. Garavello – Nevischio in faccia e fango sotto i piedi lo fanno sentire a suo agio come nelle natìe brughiere. Testa incassata tra le spalle, braccia retratte e piede ungulato sono armi micidiali per le sue scorribande sulla fascia. Voto 6.5 – Immancabilmente sciagattoso.

Lascia un commento