Pagelle Pfp-Sant’Agostino

Alletto – Come Enrico Toti lancia la stampella contro gli avversari e si presenta fra i pali nonostante una sfilza di infortuni lunga così. Poco impegnato, si butta dalla parte giusta in occasione del rigore del pareggio. Eroico, voto 6.5.
Bertolini – Con gli occhi a palla da ipertiroideo sbraita, copre, corre e fa il possibile per proteggere il fortino. Sempre preciso nelle chiusure, gli piace sparacchiare in alto e poi guardare con la bocca aperta il pallone che scende lieve lieve. Nuova infanzia, voto 6.5.
Baroni – Lamenta più acciacchi di una cavia da laboratorio, ma quando è ora si scrolla di dosso la stanchezza e impone chili e centimetri agli avanti del Sant’Agostino. Incolpevole nel rigore assegnato agli avversari con manica larga dall’arbitro. Alla fine farfuglia come Muttley. Medaglia medaglia, voto 6.5
Crivellaro – Suona più come Simooone…..Crivellaaaaro (strascicato e con gli accenti sulle vocali), ma in campo non bada alle pose da uomo copertina e lavora ai fianchi le punte ospiti. Puntuale e ordinato, ma quando scappa al guinzaglio di Barontocomio sono brividi. Horseborn, voto 6.5.
Garavello –
Candotti sr – Concentra in un tempo solo la corsa, l’energia e l’irruenza degli 80 minuti di gioco. Si diverte sulla fascia e quando può allunga il passo per dare una mano ai compagni del centrocampo. Poi se ne va all’Euganeo, e si sente. Passero solitario, voto 7.
Candotti jr – Come un gattino che pisciotta sul trench della padroncina, viene preso a giornalate per fargli capire che c’è più bisogno di lui là dietro. Sulla mediana regge un tempo, poi scompare. Cucciolo, voto 5.5.
Piran – Borbotta ininterrottamente, mettendo in agitazione i compagni di reparto ed il pubblico. Ma la grisa è sempre la grisa e l’apporto alla gara è notevole fino a quando le forze lo sostengono. Caffettiera, voto 6.5.
Zuin – Fosse un videogioco, si potrebbe cavargli qualcosina in velocità e aggiungere punti in precisione. Flash ferret se ne va come una furia e crea scompiglio nella difesa dirimpettaia. Esce dolorante. P.e.s. 2008, voto 6.5.
Gabrieli – Timbra ancora il cartellino con puntualità, poi aiuta i ragazzi a gestire la gara, ma è troppo solo là davanti. Presente, voto 6.5.
Bonavina – Dura pochi minuti la gara del capitano, ma sono minuti che valgono oro. Alchimista, voto 6.5.
Ricci – Gettato nella mischia senza preavviso, scende in campo con il terrore dipinto sul volto. L’agorafobia fa il resto, impedendogli di far fruttare al meglio le sue doti. Il limitatore di velocità gli impone limiti sulla destra, dove servirebbe più cattiveria. Madre Teresa, voto 6.
Sabbadini – Sconocchia, sciagatta, rompe e morde. Dalla sua parte non è facile passare, almeno quando si ricorda di rimanere ben coperto e allineato. Protagonista di alcune preziose incursioni in area ospite, lui di grinta ne mette fin troppa. Diavoletto della Tasmania, voto 6.5.
Brunoro – Catapultato nella bolgia nel momento peggiore, non riesce ad esprimersi come vorrebbe e fatica ad inserirsi negli schemi (mah) della squadra. Personaggio in cerca d’autore, voto 6.

Pagelle Pfp-Sant’Agostinoultima modifica: 2008-11-19T18:04:36+01:00da ferdy1975
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Pagelle Pfp-Sant’Agostino

Lascia un commento